Ron Weasley interpretato da Paul Thornley, Hermione Granger interpretata da Noma Dumezweni e Rose Granger-Weasley interpretata da Cherrelle Skeete.

'Son passati 19 anni' dice Paul. 'Ron si è sposato con Hermione e ora sono i Granger-Weasley. Nostra figlia Rose sta per andare a Hogwarts.E' un gran giorno per tutti!'.

Cherelle Skeete ha lavorato al 'Re leone' e 'Wind in the Willows' e in tv è apparsa in 'Call the Midwife', 'Danny' e 'Human Zoo' insieme ad Evanna Lynch e i gemelli Phelps.

'Mettere l'uniforme e vedere anche gli altri nelle proprie è stato emozionante. L'ho cercata tutti i giorni nel guardaroba, in attesa del gran giorno per salire sull'Hogwarts Express.'

'Rose è ambiziosa. E' molto simile alla sua mamma. E lei vuole fare solo la cosa giusta.'

A proposito di Hermione, J.K. Rowling dichiara: 'Ho visto Noma lavorare alla parte e quando John Tiffany mi ha detto che aveva scelto lei, ero felicissima. E' Hermione dentro e fuori'.

'Ron sulla quarantina non è molto diverso dal Ron adolescente. Paul è così divertente e brillante nel suo ruolo'.

Mercoledì, 06 Gennaio 2016 20:24

I creativi parlano di Harry Potter sul palco

Il mio telefono squilla. Lascio suonare la suoneria di Harry Potter per un paio di squilli prima di prenderlo in mano, solo per impostare la scena.

'Ciao, sono John,' arriva una bella voce melodiosa.

John Tiffany, che è un pluripremiato regista sta attualmente lavorando su Harry Potter e il Bambino Maledetto. E 'stato in ufficio per lo spettacolo per tutto il giorno. E' sera, quando chiama e c'è una stanca felicità nella sua voce.

'In tutti i miei anni di lavoro nel teatro, non ho mai provato nulla di simile,' dice.

'Quello che stiamo facendo qui sta portando il più grande business letterario che il mondo abbia mai visto in teatro ed è ... Beh, la gente è così eccitata a tal proposito. Sono consapevole di portare ai fan quello che amano, dando giustizia al racconto ed esplorando la psicologia di un cresciuto Harry Potter con lo stesso modo epico come nei libri e nei film, ma in modo diverso '.

Questo è un uomo con nel caminetto un premio Tony, un Olivier, un Drama Desk e un premio Obie tuttavia, al telefono in questo momento, quello che sento di più è un fan intensamente innamorato di Harry Potter preso da un progetto del quale si sta preoccupando profondamente.

'Jack se ne andò e tornò con le prime quaranta pagine.il Big bang era iniziato. Aveva dialoghi scritti per personaggi di Jo e che si intonavano da soli. Li aveva riportati indietro. Non posso dirvi cosa è stato vedere ciò '.

Il Jack, a cui J.K. Rowling ha affidato Harry, è scrittore lo Jack Thorne che, oltre essere un abile scrittore di fama mondiale, è un grande fan di Potter. Quando chiama, è sollevato dal poter parlare della produzione con qualcuno di nuovo. Lo so perché me lo dice.

'E' un sollievo poter parlare dello spettacolo con qualcuno di nuovo, ' dice Jack con un tale entusiasmo contagioso, sorrido alla sua evidente gioia in modo così ampio che la mia faccia mi fa un po' male.

'A volte non riesco a crederci; l'idea che abbiamo scritto l'ottava storia di Harry Potter. Per tutto il tempo, ho sentito questa grande responsabilità verso i sette racconti precedenti. Il teatro è molto diverso dal cinema; abbiamo dovuto trovare la nostra strada nelle storie. Ora stiamo iniziando a vedere tutti insieme in sala lavoro ed è semplicemente meraviglioso, 'dice.

Se Jack e John sono così eccitati ora, immaginare come aumenterà con l'avvicinarsi dello spettacolo...

Mercoledì, 06 Gennaio 2016 20:19

Ecco i creativi che collaborano con J.K. Rowling

John Tiffany incontrò per la prima volta J.K. Rowling nel 1995. Uno dei caffè di Edimburgo in cui ha scritto Harry Potter si trovava nel Traverse Theatre dove lui lavorava. Stavano per diventare grandi - lei in letteratura, lui in teatro - ma allora erano solo degli stranieri che si scambiavano un occasionale sorriso.
"Una volta che il libro uscì, lei non si vedeva più in giro per il Caffè così non l'ho mai vista da quando Harry Potter è diventato Harry Potter, fino allo scorso mese di gennaio" dice John, raggiante e appoggiandosi leggermente indietro sulla sua sedia con una irrequietezza infantile. Ha trascorso questi vent'anni diventando il celebre regista di produzioni come Black Watch e Once, tra gli altri.


Questo è solo uno di quei squisiti piccoli colpi di scena del destino dato che la volta successiva si sono incontrati per collaborare a "Harry Potter e il Bambino Maledetto".


'Avevo chiesto a entrambi i gruppi di bambini nella mia vita, i miei tre nipoti e i miei figliocci, se dovessi fare questo spettacolo. Avevano tutti vissuto con Harry Potter e mi dissero "Se non lo fai ti uccideremo" '. Così il viaggio è iniziato.
'Sapevo chi era lo scrittore con il quale volevo lavorare,' dice John, indicando l'uomo dall'altra parte del tavolo - lo scrittore britannico Jack Thorne. Hanno lavorato insieme nel 2013 sull'adattamento teatrale di Let the Right One In, che rappresenta il cameratismo contagioso tra di loro.
In questo momento, John e Jack sono in una pausa pranzo da i lavori per il Bambino Maledetto. Siamo seduti ad un tavolo coperto di script, evidenziatori e matite spuntate.


'L'ho detto prima e lo dirò di nuovo, farei tutto ciò che mi chiederà di fare', dice Jack, puntando il pollice verso John.
'Oh, smettila,' dice John e si gira verso di me. Jack e io siamo andati a Edimburgo a casa di Jo -. Poi ho guardato come una sorta di storia d'amore comincia. Sai, è come prendere il tuo migliore amico per incontrare il vostro nuovo partner e poi realizzi ... Beh, è ​​stato l'incontro di due scrittori, non occorre guardarsi dentro'.

'Ho letto tutti i libri nei miei vent'anni e mi piacerebbe andare al cinema e guardare tutti i film da solo. Ero già profondamente innamorato di Potter, quindi la possibilità di fare questo ... ', dice Jack, come se ancora non riesce a credere J.K. Rowling gli ha dato la possibilità di scrivere per il palco palco sui personaggi dei libri e dei film.


'Abbiamo cominciato a parlare di idee e la sua generosità nel modo in cui ascoltava quello che era nella nostra testa, e lo nutriva con la sua mente brillante, era incredibile. Sei stato molto chiaro allora, John, che non volevi fare qualcosa di storico. '
'Non ci sono prequel!', Dice John, riecheggiando l'account twitter della J.K.Rowling. 'Ma allo stesso tempo, sapevo vedendo l'entusiasmo nei ragazzi con i quali avevo condiviso i libri che dovevamo riportare l'oscurità. Ci doveva essere nuovo pericolo '.
Ecco I tre set della trama di quel giorno nella sala di scrittura della J.K. Rowling. Hanno messo insieme il racconto là nei notebook e poi Jack e John sono volati a Londra per iniziare.


'Abbiamo parlato molto, era davvero disponibile,' dice Jack, quando gli chiedo riguardo compito di scrivere un dialogo per Harry Potter. 'Ho letto i libri più e più volte e poi ho cercato di scrivere le cose sulla carta ...' Sospira. 'Ah, è impressionante, voglio dire, è così divertente.'
Una volta Jack, John e J.K. Rowling erano bloccati in una storia, hanno dovuto trovare un palco per continuare lo spettacolo. Perché hanno scelto il Palace Theatre allora, chiedo.


'Ci ha scelto, credo,' dice John. Voglio dire, è emozionante immaginare qualcuno che va a vedere Harry Potter lì. Si tratta di un teatro gotico, c'è una maestosità lì ed è questo Hogwarts sentirsi come a casa '.
L'emozione sul volto di John è reale. La voce tremante di Jack è autentica. Si tratta di due uomini abili e di talento, ma in questo spettacolo, più di qualsiasi cosa alla quale abbiano mai lavorato, stanno compiendo una magia e sono entrambi incantati da ciò.

E 'ovvio perché J.K. Rowling ha affidato il futuro di Harry Potter a Jack e John; sono la coppia perfetta per riportare indietro Harry Potter.